5 libri per accendere la vostra creatività

57
0
Share:

Ci sono delle letture che riescono a cambiarci la serata o la giornata. Volete affermare il contrario? non credo…

Alcuni libri sanno tirar fuori sentimenti positivi in noi, altri ci annoiano e ci ammorbano. Niente di peggio che sbagliare lettura! Ma attenzione: l’ultimo libro che qui consiglio invita a pensare il contrario di quello a cui siamo abituati, per diventare improvvisamente creativi. Siete pronti ad accendere le vostre lampadine?

  1. Bruno Munari, Fantasia. Invenzione, creatività e immaginazione nelle comunicazioni, 2006
  2. Austin Kleon, Ruba come un artista, 2013
  3. Austin Kleon, Keep Going: 10 Ways to Stay Creative in Good Times and Bad, 2019
  4. James Salter, L’arte di narrare, Guanda, 2017
  5. Paul Arden, Qualunque cosa pensi pensa il contrario, 2006

 

 

Sulle ali di Munari

Bruno Munari, Fantasia. Invenzione, creatività e immaginazione nelle comunicazioni

Bruno Munari (1907 – 1998) è stato un famoso scrittore, designer e artista milanese. La sua rcerca era orientata molto al gioco dei bambini, da cui si impara molto in termini di fantasia. Che relazione c’è tra intelligenza, creatività e memoria? Munari spiega tutto ciò con argomenti chiari e moltissimi esempi visivi.  E’ soprattutto una pietra miliare del genere, molto accessibile e godibile.

Rubare bene non è un furto

Austin Kleon, Ruba come un artista

Austin Kleon è scrittore, pubblicitario, disegnatore.

Si definisce uno scrittore che disegna ed è diventato un guru della creatività. E’ autore di best sellers come “Steal like an artist” (Ruba come un artista).

Prenditi lo spazio per fare quello che ti ispira, inizia a fare quel che vuoi facendo degli errori, migliora la manualità, prendi da ciò che ami come una spugna. Questi sono solo alcuni tra i suoi consigli per imparare a rubare approfondendo come fanno gli artisti.

Credi nella tua arte

Austin Kleon, Keep Going: 10 Ways to Stay Creative in Good Times and Bad

Invita anche ad andare avanti nel cammino della creazione, con Keep Going: 10 Ways to Stay Creative in Good Times and Bad. La creatività è circolare, quindi se vi interessa lavorarci, dice Austin, cercate una routine e seguitela, fate attenzione a cosa richiama la vostra attenzione e ogni tanto disconnettetevi. Per riconnettervi con voi stessi. Ecco alcuni dei suoi consigli, da leggere QUI

 

L’arte del romanzo si può apprendere

James Salter, L’arte di narrare

James Salter è uno dei maggiori scrittori americani. Premio PEN/Faulkner nel 1989 è scomparso nel 2015.
Citando gli illustri esempi di Balzac, Flaubert, Babel’, Dreiser, Céline, ci insegna come si scrive, o meglio come scrivevano i più grandi romanzieri della letteratura europea. Ad esempio facendo entrare la biografia nelle storie, i personaggi vissuti tra le invenzioni. Oltre al lato oscuro dello scritto: le recensioni negative e i rifiuti, il tempo passato a correggere e a non essere soddisfatti del proprio lavoro. «Soltanto le cose preservate dalla scrittura hanno qualche possibilità di essere reali».

Compralo qui

 

Scardina i tuoi presupposti

Paul Arden, Qualunque cosa pensi pensa il contrario

Affermazioni, aforismi e paradossi, aneddoti, fotografie e citazioni di artisti, scienziati e filosofi provocheranno una rottura nel nostro pensiero. L’autore cita Frank Zappa, quando un intervistatore gli chiese se con quei capelli così lunghi non si sentisse un po’ una donna e lui senza scomporsi rispose: “Perché, se avessi una gamba di legno mi dovrei sentire un tavolo?” Abbandonare la pigrizia, la massa, il pensiero unico, non accontentarsi di citazioni e frasi emozionali, andare al sodo e poi scardinare ogni giorno i pregiudizi. Da un pubblicitario alla gente comune, per imparare il pensiero creativo di ognuno.

 

Share: