Deep into America: jewish-american writers

152
0
Share:

Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank è la raccolta di racconti che arrivò tra le prime tre per il Premio Pulitzer Narrativa.

E’  il libro di Nathan Englander del 2012, un omaggio a Carver, edito in Italia da #Einaudieditore.

 

Un interessante primo approccio per me a questo nuovo minimalista.

Si tratta di otto racconti, tanto diversi quanto collegabili tra loro attraverso vari temi: a guerra tra Israele e Palestina, la difficoltà di integrazione e dialogo interreligioso, i ricordi d’infanzia, il laicismo di matrice ebraica, la critica della società religiosa tradizionale, la satira in stile ironico, i paradossi e le contraddizioni dell’estremismo nella società globalizzata statunitense.

In uno stile denso e chiaro Englander fa scelte formali diverse in ogni racconto, per  rappresentare il contenuto. Sempre presente l’ironia yiddish. 

Nei racconti autobiografici compaiono a volte l’autocommiserazione, a volte l’autoindulgenza. Ma sempre presente un grande amore per la scrittura.

 

 

La tazza “Val di Fassa” in alluminio con moschettone è in vendita.

—————-

— This Nathan Englander’s collection of short stories won the third place on the Pulitzer Price in 2012. The title is a tribute to Raymond Carver’s famous book. He is a minimalist writer.

This is for me a great way to get acquainted with these American-Jewish autors, such us Paul Auster, Saul Bellow, Philip Roth…

 

TO SHOP THE BEAUTIFUL MUG by DolomitiPic click the link.

 

SOCIAL / LINKS

Watch my reportages and interviews.

pinkfusion22@gmail.com to collab

Instagram: www.instagram.com/sarabonfili_

Twitter: Travelkeller

Podcast  “Le interviste di #Travelkeller”  https://www.spreaker.com/user/13622856

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.