E-mail marketing, how to do it? Ecco i segreti

57
0
Share:

Di “local marketing” e consigli orientati al cliente abbiamo parlato nelle nostre sezioni e nei vari nostri blog (leggi). Abbiamo anche aperto una finestra sui nuovi trend social (QUI) del 2022. L’Email marketing è forse l’antesignano di tutti i marketing fatti sui social network: “vecchiotto” ma funziona ancora.
Una campagna di e-mail marketing sul mobile può essere un elemento in più di fidelizzazione e pubblicità per nuovi clienti. Importante: essere sempre interessanti e mai fastidiosi, usare la netiquette come si diceva qualche anno fa (LEGGI).

Ma attenti a non strafare o a compiere errori imperdonabili.

Cosa fare e cosa no? Ecco i nostri consigli.

MAIL LEGGIBILI e AGGIORNATE

Le mail devono essere interessanti, accattivanti e ben leggibili. Scrivete solo se avete importanti novità da comunicare, sconti o proposte, indicazioni, consigli, ma sempre in target.

La keyword density, l’originalità, la suddivisione per paragrafi sono buone indicazioni anche per l’email marketing, non solo per la scrittura in ottica SEO (LEGGI). Di modo che il contenuto sia visibile immediatamente, anche da chi ha poco tempo e non ama leggere.

Le mail devono essere ottimizzate per la lettura su tutti i dispositivi, devono essere mobile friendly.
Le immagini devono essere caricabili velocemente: ergo ottimizzate e leggere da caricare dal browser.
Le mail devono contenere notizie fresche, non già vecchie: la maggiorparte degli utenti apre le mail entro un’ora. Pianificate le mail per la mattinata.

TARGET e CONTENUTO GIUSTO

Sapere a chi scrivere, il giusto contenuto. I vostri clienti sono interessati a particolari argomenti, non a tutti. Questo è lo stesso motivo per cui stanno andando ormai per la maggiore i video che si aprono silenziosi (LEGGI QUI): i “naviganti” possono aprirli per caso o per errore, o per poca attenzione o per poco tempo. I contenuti non devono dar fastidio allo stesso tempo devono comprendersi dai primi secondi di visione/lettura. Che siano video o testi.

Alcuni clienti leggono le mail solo dal computer dal lavoro, altri sono sempre connessi. I giovani della generazione Z aprono le mail solo da mobile. I messaggi devono essere leggibili per i-Phone, smartphone Android, i-Pad, eccetera.

CTA

Una mail senza un’invito a diventare attivi serve a ben poco. Una Call To Action aperta può infastidire l’utente; meglio inserirle alla fine e magari renderle implicite nel testo.

Se contengono un link, che sia quello ultimo e utile per l’acquisto o l’iscrizione a una lista, un evento, per una prenotazione.

Che sia chiaro cosa si invita a fare, altrimenti il cliente si sentirà preso in giro. E non è quel che intendiamo!

 

Altri link e indicazioni

IL MIO CANALE YOUTUBE

https://www.dolomiticlip.com/

https://www.antonsessa.com/

https://www.dolomitinetwork.com/

I video sui Social Network

 

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.