Gran Tour delle Marche in musica con la FORM

96
0
Share:
la FORM

Avete presenti i grand tour d’Italia che facevano i grandi scrittori e filosofi ottocenteschi, tedeschi o inglesi, per apprendere i segreti della classicità?

Ecco un grand tour delle Marche in musica con la Quinta di Beethoven eseguita dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana.

Il capolavoro del genio tedesco sarà eseguito en plein air nei luoghi suggestivi delle Marche, tra gli spalti più amati dagli appassionati di musica e teatro. L’arena romana di Urbisaglia, il Beniamino Gigli di Porto Recanati e l’arena Vitali di Fermo. Li conoscete?

l'arena a Villa Vitali di Fermo

l’arena a Villa Vitali di Fermo

Il concerto, dal titolo Beethoven 5, viene diretto da David Crescenzi, Maestro che conosce bene l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, con cui ha collaborato in diverse occasioni. 

Prima data mercoledì 5 agosto all’arena Vitali di Fermo (in collaborazione con l’Amministrazione comunale), quindi venerdì 7 agosto all’arena “Beniamino Gigli” di Porto Recanati (in collaborazione con AMAT e comune di Porto Recanati) e lunedì 10 agosto, la notte di San Lorenzo, all’anfiteatro romano di Urbisaglia (in collaborazione con il Comune). Tutti e tre i concerti iniziano alle ore 21.30.

La Sinfonia n. 5 in do min. op. 67 di Beethoven è la più eseguita e la più universalmente conosciuta delle nove sinfonie. Le sue quattro note introduttive rappresentano probabilmente il più famoso inizio sinfonico mai scritto, usato anche nella cultura pop in numerose opere in cui si vuole indicare un momento di tensione. È senz’altro la composizione che nell’immaginario collettivo maggiormente rispecchia il volto più noto del compositore tedesco: quello di un titano-eroe in lotta contro le forze avverse della natura e del mondo nel tentativo di realizzare i più alti ideali dell’umanità. 

Un’opera dalla forza intramontabile e dall’enorme potere comunicativo che, per dirla con Schumann, «per quanto la si ascolti, nelle sale pubbliche o private, ogni volta esercita su tutti, e a tutte le età, un fascino impressionante: come quei fenomeni della natura che, per quanto frequenti, riempiono ogni volta di sorpresa e di sbigottimento».

Il programma della serata, che culmina appunto con la Sinfonia n. 5 in do min. op. 67, viene aperto da Coriolano, Ouverture in do min., Op. 62, quindi Romanza per violino e orchestra in fa magg., Op. 50, eseguita dal primo violino della FORM, Alessandro Cervo.

Per acquisto biglietti (anche online su vivaticket) e prenotazioni rivolgersi alle rispettive biglietterie. Attive promozioni per gli under 18. Tutte le info su https://www.filarmonicamarchigiana.com/.

 

Chi sono – Who I am

 

Share: