Rinasce d’autunno come il tartufo, tra Marche, Umbria e Piemonte

34
0
Share:

C’è chi ama l’estate per le vacanze al sole e il caldo torrido.
Ma c’è una nutrita popolazione di “malati d’autunno” che ad Ottobre rinasce: si rallegra all’accorciarsi delle giornate, apprezza i primi camini accesi, aspira odori di fumo, pioggia, e di bosco. E come non pensare a un odore autunnale inconfondibile, quello del tartufo, in latino tuber.

E’ un prelibato fungo ipogeo, già conosciuto al tempo dei Sumeri e dei Babilonesi (IV-II millennio a.C.), di cui esistono quasi cento specie, non tutte commestibili. Viene venduto secondo le quotazioni di una speciale “borsa del tartufo” che variano ogni stagione in base alla qualità e alla disponibilità.
Tra i più noti vi sono il Tartufo nero di Norcia o Pregiato, lo Scorzone, il Tartufo Bianco d’Alba o di Acqualagna, il Bianchetto o Marzuolo, l’Invernale, il Nero liscio.

PERGOLA e ACQUALAGNA nelle Marche

Nelle Marche vi sono vari appuntamenti dedicati. Il più famoso è certo quello di Acqualagna, con la Fiera giunta alla cinquantunesima edizione che avrà inizio il 30 ottobre, per continuare il 31, il 5-6 e il 12-13 novembre. Oltre alla mostra mercato vi sono cooking show con chef stellati, degustazioni, laboratori didattici per adulti e bambini, esperienze sensoriali legate al prezioso tubero: la cittadina pesarese brulica ogni anno di visitatori da tutto il mondo.

Acqualagna, produttrice dei due terzi del totale nazionale di tartufo, non è la sola meta marchigiana di appassionati e curiosi.

A Pergola la Fiera del Tartufo Bianco Pregiato si tiene nelle prime tre domeniche del mese di ottobre.

Si istallano mostre mercato del bianco e del nero di Pergola e di tanti prodotti tipici non solo marchigiani, negli stand allestiti sotto i portici del Comune.

Nella cittadina  marchigiana è allestito un ristorante in centro curato da un grande nome dell’Accademia Nazionale Italcuochi o da chef stellati.

Ecco le specialità tipiche al tartufo: tagliatelle, riso, frittate e il piatto speciale “l’oro di Pergola”. La fiera contempla anche uno spazio per gli studenti degli istituti alberghieri che si battono nell’ideazione del miglior panino a base del profumato tartufo nero di Pergola.

Vuoi conoscere Pergola? Guarda il nostro reportage

 

UMBRIA

Vi sono mostre mercato anche in Umbria, altra regione nota per l’offerta di tartufo. Gli esempi più interessanti sono:

– la Mostra Mercato Nazionale del tartufo Nero Pregiato di Norcia, tr febbraio  e marzo;
– quella del tartufo estivo di Ripa, che si tiene solitamente la prima settimana di luglio;
– la fiera del tartufo di Gubbio, in programma a tra fine ottobre e inizio novembre.
– la Mostra nazionale del tartufo bianco di Città di Castello tra fine ottobre e inizio novembre.

ALBA

Poi naturalmente c’è la piemontese Alba, la cui famosissima Mostra internazionale del tartufo richiama turisti da tutto il mondo.

Per chi volesse, da assaggiatore ed estimatore, diventare un vero esperto di tuber, le caratteristiche, le modalità della cerca, il prezziario sono spiegati dal Centro Nazionale Studi del Tartufo di Alba.

 

*Info:
http://www.comune.acqualagna.ps.it (per la Fiera del tartufo di Acqualagna)
www.comune.pergola.pu.it (Fiera del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola)
http://sagratartuforipa.blogspot.it (Sagra del tartufo estivo di Ripa)
http://www.iltartufobianco.it/it/ (Mostra mercato nazionale Città di Castello)
http://www.neronorcia.com/mostramercato/ (Mostra Mercato Nazionale del tartufo Nero Pregiato di Norcia)
http://www.inumbria.net/ita/mostra-tartufo.html (Fiera del tartufo di Gubbio)
http://www.fieradeltartufo.org (Mostra internazionale del tartufo di Alba)
http://www.tuber.it (Centro Nazionale Studi del Tartufo di Alba)

Share: