Vintage: 5 motivi per cui sceglierlo

Share:

E’ una moda ma anche una necessità.

In un mondo di iper-produzione e iper-consumo, è necessario donare quando non usiamo più, rivendere e ricomprare capi storici, magari grandi firme, anche se usati. Quindi alimentare il mercato dell’usato e del vintage.

Ed è tremendamente trendy!

1- Si ricicla e non si butta

Siamo abituati al fast fashion: si seguono le mode e quando non ci piacciono più i vestiti si buttano. Perché il fast fashion significa bassa qualità. Mentre i capi di seconda mano e vintage sono venduti in ottime condizioni, sembrano stati prodotti ieri.

2- Si impara

Scoprendo tessuti riciclati e arredi, tavoli di bistrò o vecchie insegne, mobili e dettagli, si impara molto. E’ una reazione verso il consumismo di massa, verso i prodotto con durata definita dal mercaro.

3- Si è estetici

Il vintage style è bello. Perché ricorda gli anni passati, che inevitabilmente ritornano in voga (ve ne siete accorti?). Perché spesso le linee di un tempo sono state disegnate da bravi stilisti e curate nei dettagli. Perché lo stile d’antan è fine e si nota sempre. 

4- Si  è critici

Scegliendo capi vintage, si apprezzano i tessuti di un tempo, molto più duraturi e di qualità. I capi vintage possono essere rivenduti in ottime condizioni, poiché sono stati disegnati, cuciti bene con tessuti di qualità che restitono ai lavaggi e al tempo.

5- Si è unici

Un altro vantaggio è che scegliendo bene tra i tantissimi capi second-hand si possono acquistare vestiti unici,.

L’esclusività va bene per chi vuole uno stile tutto suo e non vuole ritrovarsi accanto a un altro vestito uguale, come accaduto nella famigerata vicenda della principessa (ex giornalista) di Spagna Letizia Ortiz, vestita da Zara come la sua premiata. Le foto dell’accaduto sono diventate virali e hanno attirato critiche (più che elogi per la verità) alla principessa “popolana”.

N.B.

ONLINE

Si trovano online in siti specifici o in Vestiaire Collective, Vinted, Depop, Wallapop e Ebay.

Ma ci sono bei negozi vintage, in grandi città come Roma, Milano, Firenze, che hanno ottimi siti di e-commerce.

Siete o no d’accordo con me? Fatemelo sapere nei commenti.

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.