Hygge o cozy: basta poco per coccolarsi

Share:

Per me il piacere hygge è una una tazza fumante di caffè o tè.

Da gustare a casa o in cima a una montagna!

Un libro letto con il giusto silenzio, o la giusta atmosfera musicale. I giusti rumori di fondo (come questi).

Dell’Hygge abbiamo già parlato, e da parola sconosciuta che in Danese significa “piacere”, “divertimento”, è diventata ormai nota. Forse perché dopo gli ultimi due anni di pandemia nel mondo occidentale abbiamo vissuto e lavorato molto più in casa. Il nostro spazio vitale doveva per forza essere piacevole.

Quindi per tollerarci meglio (noi e i nostri compagni, mariti e figli, che sono diventati anche colleghi) abbiamo reso più confortevole la nostra casa, imparato ad apprezzare di più le cose semplici. Abbiamo cercando di rendere più accogliente il nostro spazio domestico in cui ci saremmo trovati a confondere i ritmi lavorativi con quelli quotidiani.

 

L’ospite di voi stessi

Per vivere l’hygge, dovete darvi (lo so, è difficile, sono una mamma!) il giusto benvenuto e essere “l’ospite di voi stessi”, come ha detto qualcuno.

Tra correre e mangiare in piedi, o sedervi e preparavi un angolo colazione con tovaglietta e caffè, tè o tisane, frutta e cereale, ce ne passa. Fate lo sforzo di dedicarvi due minuti in più, a voi e ai vostri cari.

Circondarsi di cose che hanno un significato profondo per noi, come ricordi, scritti, fotografie, regali, è certamente hygge. Dare ai piccoli gesti una grande importanza, rendere grazie per quello che abbiamo e siamo diventati, è hygge.

Potete avere nella vostra piccola cucina bollitore, caraffa termica, miele, montalatte e moka senza occupare troppo spazio. Per prepararvi una buona colazione, momento fondamentale per iniziare bene la giornata. Per riscaldarvi, con il “potere” delle spezie, consiglio anche una buona ricetta – QUI – del pumpink syrup cafè o milk.

 

 

Il rito del tè

Che voi amiate l’English Breakfast, l’Earl Grey, il Chai Tea, Matcha o il Green Tea, non importa. Il the o tè è un rito piacevole, per tutte
 le fasce di età. Alcuni tè, come il Matcha o il Green sono indicati anche per i bambini, e possono accompagnare le loro merende con dolcetti sani e buoni.

Ho vissuto e studiato un po’ in Inghilterra come racconto QUI. Non manca mai un bollitore, Nè negli uffici, né nelle camere d’albergo. E’ pratico e va portato in ogni luogo che volete rendere “cozy“, piacevole.

Naturalmente esistono da fuoco e da piastra, per comodità si usano di più quelli da induzione. Perché non creano danni, si spengono dopo un po’, e perché in Inghilterra… ovunque è induzione!

L’High tea o Afternoon tea è un’istituzione inglese, ma non per la consueta merenda delle cinque che intendiamo noi.

Accompagnato da cose buone dolci e salate da mangiare, anticipa la cena, o meglio la accompagna. Visto che in UK si cena molto presto, invitare per un tè è come invitare a fermarsi per cena.

Ma noi italiani possiamo sempre farci merenda, con le nostre bellissime tazze.

Tè vintage e tè Blu

Sono accessibili a tutti e tutte tazze e piattini, alzatine e cucchiaini orfani dei compagni. Tutti insieme danno un sapore ancora piu modaiolo e vintage al break di metà mattina o pomeriggio. Per vintage si intende vecchio di oltre vent’anni: la parole deriva dal francese vendenge (vendemmia), ed era usata per identificare i vini d’annata di pregio.

Così possiamo trasferire il valore ad altro: oggetti inimitabili, di qualità, dimenticati e non seriali.

il tè blu è Hygge

Riutilizzare vecchi capi e oggetti è molto sostenibile in questi tempi di crisi ecologica e di nuova consapevolezza (QUI).

Avete sentito parlare del Butterfly Pea Flower Tea? Credo di no! E’ blu o viola, ed è incredibilmente di moda! Il Butterfly Pea Flower Tea non contiene teina, poichè è fatto mettendo in infusione dei fiori blu di pisello farfalla essiccati. E’ l’ultima trovata, scenografica, che attira molti instagramers.

 

 

La libertà di poterlo fare in cima a una montagna

L’hygge è anche natura e quindi vivere immersi nei materiali naturali può aiutare.

Andare nel bosco e sedersi in riva al mare danno (quasi) la stessa sensazione del camminare sul legno di casa, sedere sulla rafia, vestirsi di lana, respirare l’odore di cannella o di una candela profumata. Spesso, quasi sempre, è una scelta sostenibile, coincide col privilegiare i prodotti equo-solidali e naturali, a scapito del fast-fashion e fast-forniture. Le aziende lo comunicano sempre meglio (leggi qui). Less is better. Meno è meglio ed è anche buono, ed io ci credo!

Come fare ad essere hygge in montagna?

Portarsi dietro quel che dà ristoro. Una borraccia in alluminio o acciaio è pratica e indispensabile, ma anche sostenibile. Si usa d’inverno per le bevande calde, d’estate per l’acqua.

Non inquina, è riutilizzabile all’infinito, da sola o con tazze abbinate.

Inutile dire che si deve essere sostenibili anche in città e nella vita di tutti i giorni! Ecco che una borraccia, può ad esempio aiutarci a bere più acqua in qualsiasi luogo e momento della nostra giornata lavorativa. Può aiutarci a prendere una buona abitudine per la nostra salute.

Ecco le più belle tazze e borracce, secondo noi, scelte per voi. Sono acquistabili QUI.

Guarda anche il nostro nuovo sito dedicato alla produzione di abbigliamento personalizzato con grafiche esclusive, grazie alle macchine ed ai metodi di stampa su tessuto del nostro gruppo, DOLOMITI PROMOTION (incontraci qui!).

https://www.dolomitifashion.com/

 

Leggi anche

“Vestiamoci di montagna” con Dolomiti Fashion!

 

 

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.