Innsbruck, Austria e Tirolo

174
0
Share:

La chiamano “Capitale del Tirolo” o “Capitale delle Alpi”. E’ Innsbruck.

Una città di circa 130mila abitanti, è tranquilla ma offre tanto, sia a livello di trekking nelle vicinanze, sia di sport, di possibilità educative e culturali a tutti i livelli.

Noi oggi lanciamo qualche idea sugli angoli più belli del centro storico (o AltStadt) da visitare.

Seguiteci dalla stazione dei treni OBB al centro della città storica!

Si può arrivare in treno da Bolzano o Trento, scendere in stazione, prendere MuseumStrasse in direzione centro storico. Oppure, come abbiamo fatto noi, in auto dal Brennero, parcheggiando nel Parking sotterraneo della stazione OBB Bahnhof. Facendo così si raggiunge la città dall’alto e si può ammirare uno dei suoi simboli moderni.

Bergisel

Si tratta del trampolino per lo sci Bergisel, sul monte Isel, dell’architetta irachena Zaha Hadid. Inaugurato per i Giochi Olimpici e usato in molte coppe del mondo.

OBB: stazione supercomoda

Si può benissima raggiungere questa città in treno o i bus, le due stazioni sono contigue. La OBB Bahnhof è già vicina al centro, basta prendere per via Brunecker Strasse, poi a sinistra fino a Innsbruck MuseumStrasse.

Marie Theresien Strasse

Marie Theresien Strasse è la zona chiusa al traffico più turistica e commerciale. Qui domina la Madonnina dorata, ma anche diveri palazzi storici. Conduce direttamente al noto Tettuccio d’oro (Goldenes Dachl), il simbolo più noto di Innsbruck.

Goldenes Dachl

Il Tettuccio d’oro è voluto dall’Imperatore Massimiliano, ha una parte sottostante riccamente decorata con figure e rappresentazioni curiose, è anche un museo visitabile se non siete di fretta.
Da qui possiamo andare a destra per Herzog-Friedrich Strasse, via antica piena di negozietti che apre un dedalo di altre viauzze tra conventi, chiese, archi e segreti.
A destra invece, si va per Innenhof fino al ponte Innbrucke sul fiume Inn.

Hofburg

Il Palazzo imperiale di Innsbruck è famoso, così come i “fratelli” Palazzo imperiale di Vienna e Schönbrunn, sempre a Vienna. Da vedere la Riesensaal (Sala dei Giganti), la Gardesaal (Sala della Guardia), la Lothringer-Zimmer (Sala dei Lorena), l’appartamento dell’Imperatrice Sissi, laa Galleria degli Antenati con tutti i ritratti degli Asburgo.

 

I ponti e i quartieri colorati

Dal fiume Inn vanno assolutamente fotografate le case colorate dei quartieri St. Nikolaus, Mariahilf e Hötting.

Panorama sul fiume Inn

Panorama sul fiume Inn

Se ti piace il mio blog, seguimi anche su INSTAGRAM!

Share:

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.